RFID - Identificazione automatica a radiofrequenza.

Notizie, novità e risorse dall'Italia e dal mondo sull'RFID: la tecnologia, le soluzioni, le società, le persone, gli aspetti etici e sociali

Home Page | Notizie | F.A.Q. | Glossario | Eventi | Aziende | Leggi e Provvedimenti | Risorse | Tesi | Contatti | Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Feed RSS

Iscriviti alla newsletter di newsrfid.com!
(Informativa sulla privacy)

Ricerca personalizzata

Home Page » Notizie sull'RFID » Soluzioni RFID » In Austria si testano nuovi tag RFID: inventario e antitaccheggio in un'unica soluzione?

Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Prendi il feed RSS delle notizie di newsrfid.com!

13 Agosto 2008 - In Austria si testano nuovi tag RFID: inventario e antitaccheggio in un'unica soluzione?

in "Soluzioni RFID"
I chip RFID-EAS che la Northland sta sperimentando nel suo negozio sono sensori a radio frequenza che permettono di monitorare gli stock di prodotti e, contemporaneamente, di prevenirne i furti.

La Northland è una catena di negozi di abbigliamento e accessori con sede in Austria che ha deciso di testare i nuovi tag RFID-EAS (electronic article surveillance) in uno dei suoi punti vendita di Graz.

Lo scopo è quello di verificarne l'efficacia, dato che questi tag inseriti nei prodotti consentono di localizzarli (hanno infatti tutte le funzioni dei tag RFID UHF EPC di seconda generazione) e, allo stesso tempo, di far scattare l'allarme se uno di essi sta per lasciare il negozio senza che il prodotto sia stato pagato.


La tecnologia è simile a quella dei sistemi antitaccheggio (a radiofrequenza) usati anche in Italia in molti negozi di abbigliamento e calzature ma, in questo caso, è stata inserita in un chip RFID contenente anche i dati di inventario.

Il processo è stato reso possibile aggiungendo un bit extra nel codice G2XL del chip RFID, bit che cambiando di valore da 0 a 1, può essere sfruttato per indicare se il prodotto taggato è stato pagato oppure no.

Il sistema di reader a radio frequenza circoscrive l'area del negozio e fa scattare l'allarme quando un qualunque prodotto sta lasciando il negozio senza che il bit sia stato disattivato.

Il problema che non consentiva di utilizzare in passato questa soluzione per l'antitaccheggio era la difficoltà di creare un lettore RFID che comprendesse un'area precisa, in modo che l'allarme scattasse effettivamente soltanto in caso di furto e non, ad esempio, se un cliente si avvicinava a qualche metro dall'ingresso con un prodotto in mano.

L'inconveniente è stato risolto dal NXP RFID Reference Design Center, un laboratorio di Graz specializzato nel settore dei sistemi radio frequenza, che ha elaborato un'antenna RFID (nel caso del negozio della Northland, posizionata sul soffitto dell'entrata principale) in grado di creare una sorta di “barriera” limitata a coprire aree limitate.

La Northland sta utilizzando i tag su oltre 1600 prodotti del suo negozio (quasi tutti, se si escludono quelli di grandi dimensioni e quelli dal costo più basso) e ad ogni nuovo stock di merci in arrivo ogni prodotto viene taggato con i nuovi chip RFID; ad ogni arrivo poi, il bit antitaccheggio viene impostato su 1, ad indicare che l'articolo non è stato ancora pagato dal cliente.

Il sistema è impostato in modo che, nel momento in cui il capo o l'accessorio viene pagato, il personale di cassa possa inviare il segnale a radio frequenza direttamente dalla sua postazione e disattivare comodamente il bit.

La sperimentazione è in atto da alcune settimane e finirà intorno alla metà del prossimo settembre, periodo in cui verranno valutati i vantaggi dell'operazione; in ogni caso, i tempi di gestione del magazzino del negozio Northland, grazie alla tecnologia RFID, si sono già ridotti del 20%.

L'integrazione di queste due soluzioni, utilissime in ambito retail, in un unico chip a radio frequenza possono davvero rappresentare uno strumento unico per molte catene distributive, soprattutto se utilizzate su vasta scala.

Tanto più che, visto che le due funzioni sono integrate in un unico sensore RFID, anche i costi per approntare il sistema si riducono di molto.


Ultime 10 notizie

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio

22/07/2009 - Da DAILY RFID tag e reader a basso costo per il controllo accessi

22/06/2009 - Dal Cedites arriva il rapporto sulla diffusione dell'RFID nella filiera italiana del fashion

26/05/2009 - Innovazioni RFID anche dall'Italia: ecco i nuovi reader a radio frequenza UHF con bluetooth di CAEN RFID

11/05/2009 - La casa automobilistica Ford pensa alle famiglie e si affida all'RFID

21/04/2009 - Amusement, la rivista di videogames e high tech che offre contenuti extra via RFID

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

10 notizie più lette

30/03/2006 - Anche la Procte & Gamble si affida alla radiofrequenza

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/12/2005 - Nasce il forum di News RFID

07/10/2005 - La Fiera di Parma ospita FOOD ID 2005, il primo forum internazionale sulla tracciabilità alimentare

16/10/2008 - RFID alla conquista del gioco d'azzardo: anche il mondo dei casinò punta sull'identificazione a radio frequenza!

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

30/08/2007 - Office Depot: un altro grande marchio sceglie i pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio



Lascia il tuo commento!

Hai trovato questo notizia interessante? Se vuoi dire la tua o qualsiasi altra cosa ti venga in mente, lascia il tuo commento!

N.B. Tutti i campi sono obbligatori

Scrivi il tuo commento!

* campi obbligatori

Visual CAPTCHA




© 2004 - 2017 Axura SRL | Vuoi saperne di più sul VoIP? Visita Voipping - Notizie VoIP