RFID - Identificazione automatica a radiofrequenza.

Notizie, novità e risorse dall'Italia e dal mondo sull'RFID: la tecnologia, le soluzioni, le società, le persone, gli aspetti etici e sociali

Home Page | Notizie | F.A.Q. | Glossario | Eventi | Aziende | Leggi e Provvedimenti | Risorse | Tesi | Contatti | Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Feed RSS

Iscriviti alla newsletter di newsrfid.com!
(Informativa sulla privacy)

Ricerca personalizzata

Home Page » Notizie sull'RFID » Software RFID » Anche le sigarette si comprano con l'RFID!

Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Prendi il feed RSS delle notizie di newsrfid.com!

15 Luglio 2008 - Anche le sigarette si comprano con l'RFID!

in "Software RFID"
L'idea arriva, tanto per cambiare, dal Giappone, dove per bloccare i fumatori troppo giovani si è deciso di dotare di lettori RFID i distributori automatici di sigarette: i reader leggono i tag a radio frequenza nelle cards dei clienti e ne verificano l'età prima di erogare i pacchetti.

Nel Paese del Sol Levante l'età legale per fumare è vent'anni, e chiunque l'abbia raggiunta può ottenere la Taspo Card, una carta di identificazione che contiene le informazioni sull'età del possessore in un chip RFID.

In questo modo ai fumatori nipponici basta avvicinare la card ad uno degli oltre 570.000 distributori automatici equipaggiati con il sistema RFID perché questo legga i dati dal tag della carta e sblocchi l'acquisto delle sigarette.


Naturalmente, come accade ovunque, è sufficiente utilizzare la card a radio frequenza di un amico maggiorenne per poter eludere il sistema, tuttavia l'identificazione a radio frequenza sembra il metodo più azzeccato, almeno in Giappone, per arginare la crescente tendenza al fumo dei minori.

L'alternativa per i fumatori del Sol Levante resta quella di comprare le sigarette direttamente nei negozi (dove l'età, teoricamente, viene verificata dai commercianti) o in uno dei circa 4.000 distributori a riconoscimento visivo.

Questi distributori automatici non utilizzano l'RFID, ma un software che attraverso la scansione del volto del cliente (che deve avvicinare il viso al sensore) stabilisce se questi è abbastanza grande per comprare le sigarette.

A differenza di quello che sfrutta l'identificazione a radio frequenza però, questo sistema non si è dimostrato altrettanto efficace: basandosi sul confronto dei tratti somatici con quelli di oltre 100.000 maggiorenni a database infatti, il software riesce a stabilire visivamente se il fumatore ha più di vent'anni solo nel 90% dei casi.

Inoltre un reporter giapponese della rivista Sankei Sports news ha dimostrato che basta avvicinare la fotografia (naturalmente di una persona over 30) al sensore perché questo la scambi per un viso reale e consenta l'erogazione dei pacchetti.

Fujitaka, l'azienda produttrice, ha già rassicurato che il software a riconoscimento visivo verrà presto implementato per impedire ai giovani fumatori di sfruttare questo escamotage per acquistare le sigarette indisturbati; tuttavia il danno è stato fatto e il primo impatto di questi distributori automatici, nonostante la loro carica innovativa, non è stato incoraggiante.

In questo senso, la tecnologia RFID si dimostra decisamente più affidabile dato che, per quanto possa comunque essere elusa attraverso lo scambio delle cards, non ha fortunatamente alcun margine d'errore.

Che questo sistema di controllo della vendita di sigarette basato sull'RFID venga preso a modello anche in Europa?

Senza dubbio quella di disincentivare l'acquisto di sigarette nei fumatori più giovani è l'intenzione della maggior parte delle nazioni europee: in Italia, ad esempio, è stato fatto un tentativo chiudendo i distributori automatici dalle 7 alle 21 e permettendo l'acquisto delle sigarette in questa fascia oraria soltanto con l'uso della propria tessera sanitaria (contenente i dati personali, compresa l'età), ma il progetto non ha preso piede.

Il Giappone potrebbe essere preso come esempio: dotare di reader RFID i distributori automatici infatti potrebbe essere un'iniziativa concreta da integrare alle continue campagne antifumo promosse dai nostri governi.


Ultime 10 notizie

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio

22/07/2009 - Da DAILY RFID tag e reader a basso costo per il controllo accessi

22/06/2009 - Dal Cedites arriva il rapporto sulla diffusione dell'RFID nella filiera italiana del fashion

26/05/2009 - Innovazioni RFID anche dall'Italia: ecco i nuovi reader a radio frequenza UHF con bluetooth di CAEN RFID

11/05/2009 - La casa automobilistica Ford pensa alle famiglie e si affida all'RFID

21/04/2009 - Amusement, la rivista di videogames e high tech che offre contenuti extra via RFID

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

10 notizie più lette

30/03/2006 - Anche la Procte & Gamble si affida alla radiofrequenza

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/12/2005 - Nasce il forum di News RFID

16/10/2008 - RFID alla conquista del gioco d'azzardo: anche il mondo dei casinò punta sull'identificazione a radio frequenza!

07/10/2005 - La Fiera di Parma ospita FOOD ID 2005, il primo forum internazionale sulla tracciabilità alimentare

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

30/08/2007 - Office Depot: un altro grande marchio sceglie i pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio



Lascia il tuo commento!

Hai trovato questo notizia interessante? Se vuoi dire la tua o qualsiasi altra cosa ti venga in mente, lascia il tuo commento!

N.B. Tutti i campi sono obbligatori

Scrivi il tuo commento!

* campi obbligatori

Visual CAPTCHA




© 2004 - 2017 Axura SRL | Vuoi saperne di più sul VoIP? Visita Voipping - Notizie VoIP