RFID - Identificazione automatica a radiofrequenza.

Notizie, novità e risorse dall'Italia e dal mondo sull'RFID: la tecnologia, le soluzioni, le società, le persone, gli aspetti etici e sociali

Home Page | Notizie | F.A.Q. | Glossario | Eventi | Aziende | Leggi e Provvedimenti | Risorse | Tesi | Contatti | Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Feed RSS

Iscriviti alla newsletter di newsrfid.com!
(Informativa sulla privacy)

Ricerca personalizzata

Home Page » Notizie sull'RFID » Soluzioni RFID » Basta con le garze nello stomaco: L'RFID aiuta i medici distratti

Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Prendi il feed RSS delle notizie di newsrfid.com!

28 Maggio 2008 - Basta con le garze nello stomaco: L'RFID aiuta i medici distratti

in "Soluzioni RFID"
Viene dalla società ClearCount Medical Solutions la nuova idea, basata sulla tecnologia RFID, per monitorare il numero di garze e spugne chirurgiche ed evitare il loro smarrimento, a maggior ragione in quei casi (fortunatamente rari) in cui medici distratti le dimenticano all'interno dei loro pazienti.

Solitamente, negli ospedali americani, la conta dei materiali utilizzati per operazioni e medicazioni viene effettuata in modo incrociato dagli infermieri prima e dopo ogni intervento chirurgico; questo per prevenire la perdita di spugne e garze all'interno delle ferite dei pazienti che sembra avvenire, secondo quanto riporta rfidnews, circa una volta ogni mille interventi.

Per risolvere il problema e contemporaneamente far risparmiare tempo al personale medico, l'americana ClearCount ha suggerito una soluzione tanto semplice quanto efficace, basata sull'identificazione a radio frequenza: lo SmartSponge System.


Il processo utilizzato è molto semplice: prima di ogni intervento, attraverso un reader RFID posizionato sul carrello dell'attrezzatura medica, vengono letti i segnali provenienti dalle spugne taggate e ne viene registrato il numero esatto; ad operazione conclusa il processo viene ripetuto per contare le spugne inutilizzate e, tramite un altro lettore a radio frequenza presente nel cesto dei rifiuti del carrello, si registra anche il numero di quelle usate.

Il controllo sulla ferita del paziente, in questo modo, viene effettuato in tempo reale, ma soltanto in quei rari casi in cui qualche elemento non risulti dall'inventario finale.

Utilizzare spugne taggate ad ogni operazione, secondo le stime dei produttori del sistema e degli ospedali, costerebbe circa 20-30 euro in più; una cifra per nulla eccessiva se rapportata al tempo impiegato dagli infermieri per controllarne il numero manualmente.

Rendere automatici i processi con l'identificazione a radio frequenza dunque, non è utile soltanto per ottimizzare i tempi di lavoro del personale ospedaliero, ma anche per prevenire errori umani potenzialmente dannosi per i pazienti.

A tale proposito, lo SmartSponge System non è la sola novità basata sull'RFID che ha coinvolto la sanità americana in questi ultimi giorni: negli ospedale americano della Florida infatti sembra che venga adottata una soluzione a radio frequenza per automatizzare l'erogazione di farmaci antidolorifici ai pazienti.

La sperimentazione all'Halifax Health Medical Center di Daytona Beach, in Florida, ha dato riscontri molto positivi; il MOD (Medication on Demand), prodotto dalla società Avancen, è un dispenser di antidolorifici basato sulla tecnologia RFID che permette al paziente di prendere il farmaco direttamente, senza attendere che gli venga somministrato dagli infermieri.

Il reader a radio frequenza presente nel dispenser legge i dati clinici personali registrati nel tag RFID del braccialetto del paziente e, se riconosce (in base al timer interno) che sia passato tempo sufficiente dall'ultima assunzione, eroga l'antidolorifico adeguato (in base al “livello di dolore” indicato dal paziente stesso) direttamente al malato.

A quanto pare, in tutto il mondo la sanità sembra uno dei settori più sensibili al vantaggio di affidarsi all'RFID, una tecnologia che, grazie anche alla crescente fiducia riscontrata sul mercato, diventa ogni giorno più abbordabile anche in termini di costi ed investimenti.


Ultime 10 notizie

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio

22/07/2009 - Da DAILY RFID tag e reader a basso costo per il controllo accessi

22/06/2009 - Dal Cedites arriva il rapporto sulla diffusione dell'RFID nella filiera italiana del fashion

26/05/2009 - Innovazioni RFID anche dall'Italia: ecco i nuovi reader a radio frequenza UHF con bluetooth di CAEN RFID

11/05/2009 - La casa automobilistica Ford pensa alle famiglie e si affida all'RFID

21/04/2009 - Amusement, la rivista di videogames e high tech che offre contenuti extra via RFID

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

10 notizie più lette

30/03/2006 - Anche la Procte & Gamble si affida alla radiofrequenza

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/12/2005 - Nasce il forum di News RFID

07/10/2005 - La Fiera di Parma ospita FOOD ID 2005, il primo forum internazionale sulla tracciabilità alimentare

16/10/2008 - RFID alla conquista del gioco d'azzardo: anche il mondo dei casinò punta sull'identificazione a radio frequenza!

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

30/08/2007 - Office Depot: un altro grande marchio sceglie i pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio



Lascia il tuo commento!

Hai trovato questo notizia interessante? Se vuoi dire la tua o qualsiasi altra cosa ti venga in mente, lascia il tuo commento!

N.B. Tutti i campi sono obbligatori

Scrivi il tuo commento!

* campi obbligatori

Visual CAPTCHA




© 2004 - 2017 Axura SRL | Vuoi saperne di più sul VoIP? Visita Voipping - Notizie VoIP