RFID - Identificazione automatica a radiofrequenza.

Notizie, novità e risorse dall'Italia e dal mondo sull'RFID: la tecnologia, le soluzioni, le società, le persone, gli aspetti etici e sociali

Home Page | Notizie | F.A.Q. | Glossario | Eventi | Aziende | Leggi e Provvedimenti | Risorse | Tesi | Contatti | Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Feed RSS

Iscriviti alla newsletter di newsrfid.com!
(Informativa sulla privacy)

Ricerca personalizzata

Home Page » Notizie sull'RFID » Progetti RFID » Rifiuti tossici sotto controllo con l'RFID

Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Prendi il feed RSS delle notizie di newsrfid.com!

12 Settembre 2007 - Rifiuti tossici sotto controllo con l'RFID

in "Progetti RFID"
La Environmental Protection Agency testa la tecnologia RFID per monitorare i carichi di rifiuti pericolosi in entrata negli USA.

Con un comunicato pubblicato sul suo sito ufficiale, la Environmental Protection Agency (EPA - agenzia governativa per la protezione dell'ambiente), ha comunicato di avere iniziato uno studio preliminare per verificare l'applicabilità della tecnologia RFID nel controllo dei carichi di rifiuti in ingresso negli Stati Uniti d'America. A tal proposito è stata indetta una gara d'appalto, che permette a più produttori, tra i quali si annoverano già i nomi di Motorola e Dow Corning, di proporre le proprie soluzioni in merito.

Il progetto, come riporta il sito di notizie sulle attività governative Government Executive, avrà l'obiettivo di tenere sotto particolare controllo le spedizioni di rifiuti chimici o, più in generale, pericolosi provenienti dal Messico. Secondo gli accordi vigenti tra gli USA e lo stato centroamericano, infatti, i rifiuti speciali prodotti da aziende messicane che utilizzano materie grezze di origine USA devono essere smaltiti presso i centri attrezzati in territorio statunitense.


Purtroppo però allo stato attuale delle cose l'EPA non ha i mezzi per monitorare i carichi in arrivo, come sottolinea Deborah Kopsick, uno scienziato dell'agenzia governativa. Se il progetto RFID si dovesse dimostrare una scelta valida, tuttavia, la situazione potrebbe cambiare: infatti si "potrà garantire una miglior capacità di controllo sulle spedizioni di rifiuti, in particolare riguardo a dove varcano il confine [Messico-USA] e quando raggiungono i centri di smistamento".

La sfida per i produttori che decideranno di partecipare alla gara è comunque decisamente complicata, a causa della richiesta avanzata dai vertici dell'EPA di ottenere il 100% di letture corrette anche in condizioni complesse:

  • utilizzando lettori fissi invece di dispositivi portatili, per non rallentare il flusso del traffico;
  • effettuando controlli in presenza di materiali tradizionalmente ostili all'RFID, come metalli, liquidi o composti viscosi;
  • sfruttando un range di lettura variabile dai 5 ai 10 piedi di distanza.

Consapevoli dell'elevato grado di difficoltà generato dalle proprie richieste, i vertici dell'EPA hanno invece scelto di non porre alcun vincolo per quel che riguarda le specifiche tecniche necessarie a raggiungere l'obiettivo, come l'utilizzo di tag attivi o passivi. "E' una scelta che spetta esclusivamente ai produttori", sostiene a tal proposito sempre Deborah Kopsick.

I test saranno effettuati presso la dogana di Santa Teresa e presso una particolare centrale di smaltimento non ancora individuata, e godranno del patrocinio del governo messicano, direttamente interessato a sapere quali rifiuti lasciano il proprio Paese, e dell'osservazione di quello canadese, verso i cui confini dovrebbe dirigersi l'eventuale seconda fase del progetto RFID.


Ultime 10 notizie

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio

22/07/2009 - Da DAILY RFID tag e reader a basso costo per il controllo accessi

22/06/2009 - Dal Cedites arriva il rapporto sulla diffusione dell'RFID nella filiera italiana del fashion

26/05/2009 - Innovazioni RFID anche dall'Italia: ecco i nuovi reader a radio frequenza UHF con bluetooth di CAEN RFID

11/05/2009 - La casa automobilistica Ford pensa alle famiglie e si affida all'RFID

21/04/2009 - Amusement, la rivista di videogames e high tech che offre contenuti extra via RFID

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

10 notizie più lette

30/03/2006 - Anche la Procte & Gamble si affida alla radiofrequenza

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/12/2005 - Nasce il forum di News RFID

16/10/2008 - RFID alla conquista del gioco d'azzardo: anche il mondo dei casinò punta sull'identificazione a radio frequenza!

07/10/2005 - La Fiera di Parma ospita FOOD ID 2005, il primo forum internazionale sulla tracciabilità alimentare

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

30/08/2007 - Office Depot: un altro grande marchio sceglie i pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio



Lascia il tuo commento!

Hai trovato questo notizia interessante? Se vuoi dire la tua o qualsiasi altra cosa ti venga in mente, lascia il tuo commento!

N.B. Tutti i campi sono obbligatori

Scrivi il tuo commento!

* campi obbligatori

Visual CAPTCHA




© 2004 - 2017 Axura SRL | Vuoi saperne di più sul VoIP? Visita Voipping - Notizie VoIP