RFID - Identificazione automatica a radiofrequenza.

Notizie, novità e risorse dall'Italia e dal mondo sull'RFID: la tecnologia, le soluzioni, le società, le persone, gli aspetti etici e sociali

Home Page | Notizie | F.A.Q. | Glossario | Eventi | Aziende | Leggi e Provvedimenti | Risorse | Tesi | Contatti | Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Feed RSS

Iscriviti alla newsletter di newsrfid.com!
(Informativa sulla privacy)

Ricerca personalizzata

Home Page » Notizie sull'RFID » Varie » Niente chip sottopelle? Sei fuorimoda!

Collegamento al feed RSS delle notizie di newsrfid.com Prendi il feed RSS delle notizie di newsrfid.com!

9 Gennaio 2006 - Niente chip sottopelle? Sei fuorimoda!

in "Varie"
Grazie alla rete, ai blog ed ai siti personali di giovani che si inseriscono chip a radiofrequenza sotto la pelle della propria mano, cresce l'interesse verso quell'applicazione dell'identificazione a radio frequenza che tocca più sul vivo questioni etiche e morali: uomini dotati di microprocessore personale.

Il nome di Amal Graafstra vi dirà probabilmente ancora poco, ma negli ultimi mesi ha acquistato una discreta popolarità, specialmente nel mondo di internet: Amal è un giovane ventinovenne americano di Vancouver che sul proprio blog ha documentato con foto e video l'intervento di inserimento di un chip RFID sotto la pelle della propria mano.
Sia chiaro, la parola “intervento” suona decisamente troppo forte, soprattutto in un'epoca dove l'inserimento di inchiostro sottocutaneo con aghi è chiamato “tatoo” ed il farsi trapassare labbra, ombelico ed altre zone più delicate con degli spilli viene detto “piercing”.
Mettersi un chip sottopelle è operazione ben più semplice ed indolore delle precedenti, ma non è il dolore ciò che veramente spaventa di questo intervento: il giovane canadese dopo l'operazione entra in casa senza chiavi ed accede al pc senza doversi ricordare le proprie password (tutto sempre rigorosamente documentato sul blog personale).

Fantascienza? No, radiofrequenza. Una tecnologia che sta entusiasticamente diffondendosi nel mondo industriale, e che comincia, grazie a questi episodi amatoriali, ad infilarsi (termine ironicamente calzante) nella sfera personale delle persone. Il costo è di 2 dollari per il chip e 50 dollari per il reader, da applicarsi al pc, porta di casa ed a tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerisce: sono prezzi sufficientemente abbordabili e destinati a diminuire nel tempo, rendendo così ancora più semplice la diffusione dell'RFID.
Notizie come questa vanno a spaventare, o quantomeno ad intimorire coloro che temono un futuro composto da uomini-macchina nel quale il corpo umano verrà usato come un pc nel quale saranno archiviati svariati tipi di informazioni.


A fianco di queste previsioni decisamente poco realistiche, vi sono invece questioni più imminenti a cui pensare: il chip è realizzato in silicio, un materiale non del tutto atossico per il corpo umano, quindi sarebbe opportuno studiare soluzioni alternative riguardo i materiali di fabbricazione; inoltre bisogna riuscire a proteggere le proprie informazioni personali da letture non autorizzate (sarebbe come andare in giro con nome, telefono ed indirizzo stampate sulla t-shirt). Ma ognuno di noi potrebbe pensare a problematiche legate a questo ambito, ecco perchè rimandiamo voi lettori al nostro forum, per poter discutere e scambiarvi opinioni sull'identificazione a radio frequenza impiantata sottopelle.


Ultime 10 notizie

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio

22/07/2009 - Da DAILY RFID tag e reader a basso costo per il controllo accessi

22/06/2009 - Dal Cedites arriva il rapporto sulla diffusione dell'RFID nella filiera italiana del fashion

26/05/2009 - Innovazioni RFID anche dall'Italia: ecco i nuovi reader a radio frequenza UHF con bluetooth di CAEN RFID

11/05/2009 - La casa automobilistica Ford pensa alle famiglie e si affida all'RFID

21/04/2009 - Amusement, la rivista di videogames e high tech che offre contenuti extra via RFID

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

10 notizie più lette

30/03/2006 - Anche la Procte & Gamble si affida alla radiofrequenza

16/11/2009 - Il prossimo iPhone sarà RFID?

13/12/2005 - Nasce il forum di News RFID

07/10/2005 - La Fiera di Parma ospita FOOD ID 2005, il primo forum internazionale sulla tracciabilità alimentare

16/10/2008 - RFID alla conquista del gioco d'azzardo: anche il mondo dei casinò punta sull'identificazione a radio frequenza!

06/04/2009 - Un incendio? Ci pensa l'RFID a localizzare le persone in pericolo all'interno degli edifici

13/10/2009 - A due anni dal primo progetto Manpower sceglie di implementare il suo sistema RFID

11/09/2009 - Con la nuova Carta di Ateneo l'Italia fa un importante passo avanti nel campo dell'RFID e dei pagamenti contactless

30/08/2007 - Office Depot: un altro grande marchio sceglie i pagamenti contactless

21/08/2009 - Tessera del tifoso: il governo italiano e Telecom scelgono l'RFID per l'accesso agli stadi di calcio



Lascia il tuo commento!

Hai trovato questo notizia interessante? Se vuoi dire la tua o qualsiasi altra cosa ti venga in mente, lascia il tuo commento!

N.B. Tutti i campi sono obbligatori

Scrivi il tuo commento!

* campi obbligatori

Visual CAPTCHA




© 2004 - 2017 Axura SRL | Vuoi saperne di più sul VoIP? Visita Voipping - Notizie VoIP